R.I.P. Nate Dogg, the Voice of G-Funk

Nate DoggNate Dogg, al secolo Nathaniel Dwayne Hale, è purtroppo scomparso lo scorso 15 marzo a soli 41 anni, a causa di un’insufficienza cardiaca dovuta alle conseguenze di un doppio ictus avuto tra il 2007 ed il 2008, che lo aveva lasciato semi-paralizzato.

Qualche segno di miglioramento in questi anni sembrava esserci stato, prima della triste notizia di qualche giorno fa.

Icona della west coast, Nate Dogg ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi della scena hip hop (e non solo), tra cui Dr. Dre, Snoop Dogg, Warren G, 2Pac, WC e Xzibit. Innumerevoli le collaborazioni, tra cui citiamo alcune delle più famose, “Regulate” di Warren G (il brano che lo fece conoscere al grande pubblico), “The Next Episode” di Dr. Dre e “21 Questions” di 50 Cent.

A livello solista Nate ha realizzato 3 album: “G-Funk Classics, Vol. 1 & 2” nel 1998, il suo primo album, ed i successivi “Music and Me” (2001) e “Nate Dogg” (2008). Da ricordare anche “The Hard Way”, album realizzato in collaborazione con gli amici d’infanzia Snoop e Warren G, sotto il nome 213.

«We lost a true legend in hip hop and r&b. One of my best friends and a brother to me since 1986 when I was a sophomore at Poly High where we met. You will always be with me forever and a day. You put the ‘G’ in ‘G Funk’, you put the ‘1’ in ‘213’ and you put your stamp on everybody you ever did it with. I miss you because I am so sad but so happy I got to grow up with you, and I will see you again in heaven, because you know the slogan about ‘all doggs go to heaven’.»
(Snoop Dogg, da Twitter)

NATE DOGG REST IN PEACE

Annunci