Gabriele Poso – Roots of Soul (2012)

Gabriele Poso - Roots of SoulGabriele Poso, nato nel 1978 in Sardegna ma salentino d’adozione, è un compositore e multi-strumentista italiano. Fin dall’infanzia stabilisce un profondo legame con la musica, influenzato dalla collezione paterna di dischi jazz, soul e afro-latin.

Con il passare degli anni Gabriele si dedica allo studio di una grande varietà di strumenti, inizialmente la tromba e successivamente la chitarra, con cui realizza le sue prime composizioni. Tutto ciò prima di entrare in contatto con l’affascinante mondo delle percussioni, che lo conquista definitivamente diventando la sua passione primaria, nonché un vero e proprio stile di vita.

Nel 1998 inizia un percorso di studio di ritmi afro-cubani sotto la guida di Roberto “Mamey” Evangelista, massimo esponente della cultura e delle percussioni afro-cubane in Italia, presso l’Istituto Timba di Roma, per poi proseguire il proprio cammino all’Escuela National de Arte of Havana, nella capitale cubana, e successivamente all’Universitad Interamericana de Puerto Rico a San Juan.

Terminata l’esperienza in Centro America, Gabriele inizia a suonare in giro per il mondo con vari e prestigiosi artisti, tra cui Osunlade e Nicola Conte. Il 2008 è l’anno che sancisce l’uscita del suo primo album, “From the Genuine World”, prodotto e distribuito dalla label americana Yoruba Records, la stessa di Osunlade.

A seguito della stampa del suo primo lavoro, Gabriele continuerà un’incessante attività live, partecipando ad eventi come The Canada Day Celebration, MTV World Festival a Istanbul, One Day Off Festival in Belgio, ed esibendosi in prestigiosi locali come Jazz Café, Neighbarhood, Cargo London e Paris Club Djoon.

Nel 2012 Gabriele Poso completa il suo secondo ed atteso album in studio, intitolato “Roots of Soul”, pubblicato dall’etichetta tedesca INFRACom. L’album, uscito ad inizio giugno, include la partecipazione di artisti internazionali del calibro di Osunlade, DJ e musicista nonché collaboratore e amico di lunga data di Poso, Nailah Porter, “female jazz voice of the year 2009” secondo la BBC, e Tanya Michelle, cantante canadese di caratura internazionale, già presente nel primo album di Poso.

“Roots of Soul” è un melting-pot delle commistioni musicali dell’artista salentino, influenze che passano dalle percussioni africane ai beat latini, fino alle melodie jazz e soul. La tracklist è composta da 13 brani, realizzati ed arrangiati interamente dallo stesso Poso, con l’eccezione delle cover “Tin Tin Deo”, “Afro Blue” e “You Don’t Love Me (No, No, No)”.

Gabriele PosoPremendo il tasto play l’ascolto inizia con la dolce “Sunshine”, brano cantato dalla sublime Tanya Michelle, e si prosegue con la cover di “You Don’t Love Me”, classico reggae di grande successo di Dawn Penn datato 1994, qui riproposto in chiave soul-jazz a tinte latine con il supporto di Osunlade nell’inedita veste di interprete.

Tra i tanti brani di alto profilo è difficile non menzionare “Freedom”, splendida strumentale arricchita da una sezione fiati di pregevole fattura, e “Into My Heart”, ballata jazz impreziosita dalla voce di Nailah Porter. La title-track “Roots of Soul” è forse l’emblema del disco, capace di rimarcare l’importanza delle percussioni nel percorso artistico di Poso, mentre “With Me Come Fly”, brano cantato da Dionisia Cassiano, e lo standard “Tin Tin Teo”, ci portano per mano nelle sonorità più latin-jazz.

Nella parte finale del disco spiccano “A Night with You”, traccia di matrice soul cantata nuovamente da Nailah Porter, “Afro Blue”, classico di Mongo Santamaria (recentemente riproposto anche da Robert Glasper con la voce di Erykah Badu), e “Symphony from the Universe”, che chiude magistralmente l’album.

Tra gli altri artisti che hanno partecipato alle registrazioni del disco, oltre ai già citati Osunlade, Nailah Porter, Tanya Michelle e Dionisia Cassiano, troviamo Massimiliano Ingrosso (batteria), Giuseppe Magagnino (piano), Franco Chirivì (chitarra), Vincenzo Presta ed Emanuele Coluccia (sax), Franco Sgura e Andrea Perrone (tromba), Gianpaolo Laurentaci (contrabbasso), Luca Alemanno e Redhi Hasa (violoncello), Luca Gorgoni (violino).

“Roots of Soul” è stato registrato cercando di mantenere l’energia e la sinergia che solo un live show è in grado di dare ed il risultato lo testimonia in pieno. Fiati, chitarre, pianoforte, batteria, percussioni e voci si fondono, trasportando l’ascoltatore in un mondo interiore in cui esplorare le radici dell’anima, “the Roots of Soul”.

I singoli estratti dal disco sono attualmente due, “You Don’t Love Me” (feat. Osunlade) e “Sunshine” (feat. Tanya Michelle), accompagnati da due videoclip di ottima fattura. A supporto del disco trovate qui sotto anche un simpatico trailer promozionale. Il nostro consiglio è ovviamente quello di non perdere tempo e procurarvi “Roots of Soul”, un validissimo motivo per supportare un artista italiano dal respiro internazionale e dall’anima profondamente soul!

tracklist:

  1. Sunshine (feat. Tanya Michelle)
  2. You Don’t Love Me (feat. Osunlade)
  3. Freedom
  4. Dona Flora
  5. Into My Heart (feat. Nailah Porter)
  6. Roots of Soul
  7. With Me Come Fly
  8. Ocean Park
  9. Tin Tin Deo
  10. A Night with You (feat. Nailah Porter)
  11. Spirit Conversation
  12. Afro Blue
  13. Simphony from the Universe

link consigliati: gabrieleposo.comfacebook.com/GabrielePoso

Annunci