Zhané – Hey Mr. DJ (1993) vs Michael Wycoff – Looking Up to You (1982)

Zhané - Pronounced Jah-NayLa prima canzone di cui vogliamo parlarvi oggi è un classico anni ’90 delle Zhané, duo composto da Renee Neufville e Jean Baylor!

Originarie rispettivamente della Giamaica e di Rhode Island, la carriera musicale delle Zhané prende il via nella città di Philadelphia, dove le due ragazze risiedevano per motivi di studio.

Dopo aver fatto da coriste a DJ Jazzy Jeff & the Fresh Prince (delle Zhané sono i backing vocals di “Summertime”, indimenticabile pezzo del duo hip hop), nel 1993 grazie a Kay Gee dei Naughty by Nature hanno l’occasione di incidere il loro singolo di debutto, “Hey Mr. DJ”.

Il pezzo, originariamente compreso nella compilation “Roll wit tha Flava”, viene pubblicato su etichetta Motown Records ed anticipa “Pronounced Jah-Nay”, il bellissimo album delle Zhané che rivelerà al mondo la bravura e la classe di Renee e Jean.

Il brano, che vede la partecipazione del rapper Fam dei Rottin Razkals, diventa subito un successo, tanto da ottenere il disco d’oro negli States, trascinando l’album al platino ed affermandosi come uno dei più classici party anthem in ambito r&b/hip hop.

“Hey Mr. DJ”, la cui strumentale ricca di groove parla già da sola, è un brano perfetto nella sua semplicità, completato dalle esemplari armonie vocali delle Zhané. Una traccia solare, ideale per ogni buon dj set che si rispetti. Tuttavia “Hey Mr. DJ” è solo la punta dell’iceberg all’interno di “Pronounced Jah-Nay”, disco molto raffinato che mescola con maestria r&b, soul, jazz e hip hop e che propone sia brani ballabili che pezzi più intimi e delicati.

Nel 1997 uscirà anche il secondo album “Saturday Night”, disco anch’esso molto bello e di pregevole qualità ma che purtroppo otterrà meno successo del precedente. Questo sarà l’ultimo LP delle Zhané, che successivamente si dedicheranno alle rispettive carriere soliste, con la classe e la bravura che le ha sempre contraddistinte.

“Hey Mr. DJ” deve il successo anche all’abilità di Kay Gee di campionare e mescolare ad arte due brani, “Knucklehead” del grande Grover Washington Jr e soprattutto “Looking Up to You” di Michael Wycoff, cantante r&b che ebbe un buon successo durante gli anni ’80.

Michael Wycoff, originario della California, è un artista particolarmente dotato, cantante e tastierista di talento. Anche per Wycoff la gavetta prima di incidere un album da solista è lunga e faticosa, seppur costellata di soddisfazioni, come quella di aver partecipato ai backing vocals nel leggendario album di Stevie Wonder, “Songs in the Key of Life”.

Michael Wycoff - Love Conquers AllNel 1980 viene messo sotto contratto dalla RCA Records con cui incide “Come to My World”, suo album d’esordio, ma sarà soprattutto con “Love Conquers All”, successivo LP del 1982, che arriverà il meritato successo, seppur limitato all’ambito r&b/soul.

Il disco contiene proprio “Looking Up to You”, brano midtempo di cui è co-autore il grande Leon Ware. Un pezzo dal sapore particolarmente soulful e raffinato ed uno dei brani di maggior pregio di una decade non sempre indimenticabile come quella degli anni ’80.

Dopo il buon riscontro ottenuto con il suo terzo album, “On the Line”, la carriera di Michael Wycoff subirà un’improvvisa e brusca frenata, condizionata da tanti problemi di alcoolismo e dipendenza dalla droga. Problemi che, oltre a decretare la fine della sua carriera musicale, lo porteranno ad allontanarsi dagli amici e dalla propria famiglia, fino ad essere senza fissa dimora.

Fortunatamente Wycoff saprà risollevarsi e mettere ordine nella propria vita; attualmente lavora come “Minister of Music” in alcune chiese della zona di Los Angeles e nel 2008 è tornato in studio per incidere alcuni brani gospel.

Una carriera musicale terminata troppo presto ma rimasta fortunatamente indelebile, grazie anche ad artisti e produttori contemporanei capaci di dare nuova vita e nuova linfa a stupendi classici del passato proprio come “Looking Up to You”.

Annunci